FASI DELLA VITA - APPARECCHIO ORTODONTICO

Quando mettere l’apparecchio ortodontico

SUDDIVIDERE

Ho bisogno di un apparecchio ortodontico?

Il dentista raccomanda in genere l’apparecchio ortodontico per migliorare l’aspetto fisico “orofacciale” del paziente. Grazie ai trattamenti ortodontici, problemi quali i denti storti o affollati, la retrusione o la protrusione mandibolare, la malocclusione dentale della mandibola e della mascella e i disordini temporo-mandibolari e cranio-cervico-mandibolari vengono corretti.

Qual è il momento migliore per mettere l’apparecchio ortodontico?

I pazienti con disturbi dei denti e delle gengive possono trarre giovamento dai trattamenti a quasi tutte le età. Il momento ideale per mettere un apparecchio ortodontico è tra i 10 e i 14 anni, quando il cranio e la bocca sono ancora in fase di sviluppo e i denti sono più propensi a raddrizzarsi. Ciononostante, poiché qualunque modifica dell’aspetto facciale può essere traumatica per un bambino in quegli anni sensibili, i genitori dovrebbero discutere dell’argomento con i figli prima di applicare l’apparecchio ortodontico. E poi gli apparecchi ortodontici non sono solo per bambini. Sempre più adulti portano gli apparecchi ortodontici per correggere inconvenienti meno gravi e migliorare il proprio sorriso.

Che tipo di apparecchio ortodontico dovrò indossare?

Il tuo dentista saprà qual è l’apparecchio più adatto al tuo specifico problema, ma il paziente ha spesso possibilità di scelta. Gli apparecchi ortodontici sono in genere di tre tipi. I più diffusi sono quelli a placchette, in metallo o plastica, incollate ai denti e poco evidenti. Il tipo di apparecchio ortodontico “linguale” è costituito da placchette che si attaccano alla parte posteriore dei denti, nascoste alla vista. Quello a bande tradizionale copre la maggior parte dei denti con bande metalliche che abbracciano i denti. Tutti utilizzano fili per spostare i denti nella posizione desiderata.

Per quanto tempo dovrò portarlo?

Questo dipende dal trattamento e dalla durata. In genere, più il tuo problema è complesso, più hai un’età avanzata, più prolungato sarà il trattamento. La maggior parte dei pazienti indossano apparecchi ortodontici completi tra i 18 e i 30 mesi, per poi indossare un apparecchio fisso per almeno alcuni mesi fino a due anni per posizionare e allineare i tessuti che circondano i denti che sono stati raddrizzati. Alcuni pazienti potrebbero dover indossare un apparecchio fisso permanente se non vogliono che i loro denti ritornino alla posizione precedente al trattamento.

Il trattamento sarà fastidioso?

I fili collegati tra loro vengono regolati ad ogni visita, esercitando una pressione media sulle placchette o bande per spingere i denti o la mandibola e la mascella nella posizione desiderata in caso di malocclusione dentale. I tuoi denti, mandibola e mascella potrebbero essere leggermente doloranti in seguito alla visita, ma il fastidio è momentaneo. Tieni anche a mente che alcuni denti potrebbero richiedere l’estrazione per fare spazio ai denti che vengono spostati con l’apparecchio ortodontico e per un corretto allineamento della mandibola e della mascella.

Chi si occuperà del mio trattamento ortodontico?

Il tuo dentista di famiglia è responsabile di coordinare i trattamenti dentali e questo può includere qualunque trattamento ortodontico a lungo termine, la diagnosi, le analisi e alcune procedure ortodontiche. Il tuo dentista potrebbe, ad ogni modo, consigliarti un “ortodontista”, uno specialista della prevenzione e correzione delle irregolarità dei denti, della mascella e della mandibola e delle anomalie facciali.