CONDIZIONI - ALTRE CONDIZIONI DENTALI

Digrignare i denti (bruxismo): sintomi, cause e rimedi

SUDDIVIDERE

Che cos'è il bruxismo (sfregamento dei denti)?

Ti capita mai di svegliarti con la mascella indolenzita o col mal di testa, o di sentire uno schiocco o un clic nella mascella quando apri e chiudi la bocca? Se sì, è probabile che sfreghi i denti mentre dormi. Lo sfregamento dei denti, noto anche come bruxismo, non dovrebbe diventare un problema dentale grave, ma nei casi più severi può causare il disallineamento dei denti, provocando una parodontopatia.

Sintomi dello sfregamento dei denti

Se pensi di sfregare i denti, avvisa il tuo dentista affinché osservi con particolare attenzione i segni di danneggiamento dello smalto dentale. Molte persone soffrono di bruxismo lieve e non hanno bisogno di un trattamento specifico, ma se lo sfregare o il serrare i denti è piuttosto grave, il dentista potrebbe crearti un bite da indossare di notte per proteggere i denti e aiutarti a prevenire danni ulteriori.

Cause dello sfregamento dei denti

Il digrignamento dei denti avviene più spesso durante la notte. Sebbene spesso sia legato allo stress, il bruxismo può essere causato da disturbi del sonno o da problemi meccanici dei denti, come denti mancanti o rotti oppure da un morso disallineato. In alcuni casi, lo sfregamento non è dovuto allo stress né ad un cattivo allineamento dei denti. Il bruxismo può anche essere un effetto collaterale di disturbi neurologici come il morbo di Huntington e di Parkinson. Anche alcuni tipi di farmaci psichiatrici, tra cui gli antidepressivi, possono scatenare il bruxismo.

Trattamento dello sfregamento dei denti

Se il bruxismo è dovuto a problemi fisici, per esempio a denti disallineati o rotti, il tuo dentista può darti alcuni suggerimenti per correggerli, con corone, apparecchi o altri trattamenti per il bruxismo che possono aiutarti a eliminare lo sfregamento. Tuttavia, se il bruxismo è causato dallo stress, è importante cercare di identificare i fattori scatenanti e trovare il modo di rilassarsi, anche grazie ad una terapia fisica specifica per la mascella, la meditazione e l'esercizio. In alcuni casi, i miorilassanti aiutano a controllare il problema.