CONDIZIONI - ALTRE CONDIZIONI DENTALI

Che cos’è l’osteite alveolare?

SUDDIVIDERE

Se stai per sottoporti all’estrazione di un dente, è possibile che il tuo dentista ti parli di un disturbo chiamato osteite alveolare. Questo disturbo ha luogo quando il coagulo di sangue che funge da barriera protettiva dopo l’estrazione di un dente viene danneggiato oppure non si forma correttamente. 

Sebbene l’osteite alveolare sia un disturbo doloroso, non è molto comune: gli studi suggeriscono che colpisce circa l’1,8% delle persone che si sottopongono a un’estrazione dentale. In genere, è possibile evitarla seguendo i consigli post-intervento del tuo dentista. 

Un osso visibile nei pressi del sito dell’estrazione e ondate di dolore acuto nella stessa area sono indizi di osteite alveolare. 

Cause dell’osteite alveolare

  • Contaminazione batterica dovuta ad alimenti o bevande dopo

l’intervento I residui di cibo che rimangono incastrati nell’alveolo dentale e i batteri orali causano la rottura dei coaguli di sangue e interferiscono con il processo di guarigione. Ecco perché il dentista ti chiede di non mangiare o bere per un certo periodo di tempo dopo l’estrazione del dente. 

  • Trauma dovuto alla pulizia o a oggetti esterni 

Disturbare fisicamente il coagulo di sangue subito dopo l’intervento chirurgico può causarne il distacco e rallentare il processo di guarigione. 

  • Effetti del tabacco e della nicotina 

Oltre alla secchezza della bocca causata dal fumo, la nicotina diminuisce anche l’irrorazione del sangue alla bocca, il che ha un impatto sulla formazione dei coaguli di sangue. 

  • Contraccettivi orali 

I livelli elevati di estrogeno nei contraccettivi orali possono avere un impatto sul processo di guarigione della bocca e causare l’osteite alveolare in alcuni individui.

Sintomi dell’osteite alveolare

L’osteite alveolare si presenta come un mix di sensazioni dolorose che potresti avvertire subito dopo l’intervento chirurgico e altri indizi secondari a cui è importante prestare attenzione: 

  • Coagulo di sangue assente dall’alveolo e osso visibile: Se non si forma un coagulo di sangue dopo l’intervento chirurgico. 

  • Dolore sordo o pulsante alle gengive o alla mascella: Tre giorni dopo l’estrazione di un dente, il dolore dovrebbe essere passato o gestibile con gli antidolorifici. Un dolore pulsante che dura più a lungo è un indizio rivelatore di osteite alveolare. 

  • Cattivo odore e sapore spiacevole dall’alveolo vuoto: Un altro segno comune di osteite alveolare è l’alito cattivo e un ostinano sapore spiacevole in bocca. Se questa sensazione continua dopo aver usato un collutorio antibatterico, consulta immediatamente il tuo dentista. 

  • Dolore che si irradia al resto del volto: Oltre al dolore pulsante nella zona dell’intervento, un altro sintomo comune dell’osteite alveolare è il dolore all’orecchio, all’occhio, alle tempie o al collo. 

Trattamento dell’osteite alveolare  

  • Pulizia dell’alveolo: 

Uno dei primi trattamenti dell’osteite alveolare che è probabile ti venga offerto dal tuo dentista è la pulizia dell’area interessata allo scopo di rimuovere residui di cibo e batteri. Ciò può aiutarti ad alleviare il dolore dovuto all’osteite alveolare. 

  • Medicazione:

Una volta che l’alveolo è stato pulito, il tuo dentista può anche applicare una medicazione in modo da riempirlo. 

  • Assunzione di antidolorifici come aspirina o ibuprofene: 

Per un dolore lieve, il trattamento dell’osteite alveolare a casa può cominciare con antidolorifici leggeri o impacchi freddi sull’area interessata. 

  • Antidolorifici su prescrizione: 

In caso di dolore persistente e intenso, il tuo professionista del settore dentale può prescrivere un antidolorifico più potente. 

  • Igiene orale: 

Tieni pulita la zona risciacquando delicatamente con acqua salata o un collutorio antibatterico. 

Come prevenire l’osteite alveolare  

La prevenzione dell’osteite alveolare non è sempre possibile. Tuttavia, alcuni semplici accorgimenti ti offrono migliori probabilità di formazione di un coagulo di sangue che protegga l’alveolo dopo l’estrazione e ne consenta la guarigione. 

  • Evita le cannucce: 

Se ti stai chiedendo come evitare l’osteite alveolare, uno dei suggerimenti più comuni è tenersi alla larga da qualsiasi oggetto estraneo che possa disturbare il coagulo di sangue. La forza della suzione quando si usa la cannuccia può causare il distacco del coagulo di sangue e, di conseguenza, l’osteite alveolare. 

  • Igiene orale adeguata: 

Il tuo dentista ti può consigliare qual è la migliore routine di igiene orale per prevenire l’osteite alveolare. Spesso si consiglia semplicemente di risciacquare con un collutorio antibatterico e di lavarsi i denti delicatamente con uno spazzolino elettrico e un dentifricio antibatterico al fluoruro stannoso una volta che si è formato il coagulo. 

  • Evita di fumare: 

Il fumo ti espone a un rischio molto maggiore di sviluppare l’osteite alveolare a causa delle sostanze chimiche presenti nei prodotti a base di tabacco. Inoltre, l’atto di inalare spesso è in grado di disturbare la formazione del coagulo di sangue. I dentisti in genere consigliano di non usare prodotti a base di nicotina per tre giorni dopo l’estrazione. 

  • Alimenti morbidi: 

Immediatamente dopo l’estrazione di un dente, limitati ad alimenti molto morbidi come lo yogurt e il purè di patate. Dopo un giorno e man mano che la bocca continua a guarire, in genere è possibile tornare a consumare alimenti più solidi. 

Domande frequenti sull’osteite alveolare  

  • L’osteite alveolare guarisce da sola?

È possibile che il tuo dentista ti consigli di lasciare che l’osteite alveolare guarisca da sola a casa, a condizione che l’area continui a essere pulita e che il coagulo di sangue non venga irritato. In genere, questo disturbo guarisce da solo nel giro di una settimana circa. 

  • Dopo quanto tempo è possibile capire se si ha l’osteite alveolare? 

Dopo l’estrazione di un dente, l’alveolo in genere comincia a guarire immediatamente e quindi i sintomi dell’osteite alveolare dovrebbero diventare evidenti durante i primi due giorni dopo l’operazione. 

  • Quando posso smettere di preoccuparmi dell’osteite alveolare? 

Se nei giorni successivi all’intervento si forma un coagulo di sangue, non devi più preoccuparti dell’osteite alveolare. Se il coagulo non si forma, il processo di guarigione dovrebbe impiegare circa una settimana. 

  • Come faccio a trattare l’osteite alveolare a casa? 

Se pensi di avere l’osteite alveolare, consulta immediatamente il tuo dentista. Fai seguire al trattamento del dentista una buona routine di igiene orale a casa ed evita di usare cannucce e di fumare per qualche giorno. 

http://www.scielo.org.za/pdf/sadj/v71n4/06.pdf

Fonti:

https://www.webmd.com/oral-health/guide/dry-socket-symptoms-and-treatment

https://www.healthline.com/health/dental-and-oral-health/dry-socket

https://www.medicalnewstoday.com/articles/326170

https://www.colgate.com/en-us/oral-health/wisdom-teeth/dry-socket-more-painful-than-thhe-tooth-extraction

https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/dry-socket/symptoms-causes/syc-20354376

https://www.medicinenet.com/dry_socket_overview/article.htm