CONDIZIONI - PREVENZIONE DELLA CARIE

Trattamento carie: Modi per trattare le carie

SUDDIVIDERE

Le carie nei denti non sono semplicemente un fastidio doloroso che si spera possa passare. Richiedono un trattamento specializzato che rimuove la struttura dentale danneggiata, ripara i danni causati dalla carie e mette fine al dolore. Ora daremo un'occhiata ai vari rimedi che potrebbe consigliarti il dentista per trattare le carie.

Trattamenti per diversi tipi di carie

Le carie che tendono a presentarsi nelle fessure delle superfici masticatorie dei denti posteriori sono chiamate "carie occlusali". Queste carie possono presentarsi sulle aree dei denti posteriori più difficili da raggiungere durante lo spazzolamento. Di conseguenza, nei solchi nei denti possono accumularsi batteri che provocano la carie. Se lasciati sui denti, questi batteri secernono acidi che danneggiano la superficie dentale, causando la formazione di carie.

Per fortuna, esistono diversi trattamenti disponibili per risolvere il problema della carie dentale. Il tuo dentista può aiutarti a scegliere il trattamento adatto a te, valutando prima il livello di gravità della carie dal quale esso solitamente dipende. Di seguito discuteremo le opzioni di trattamento, dalle carie meno gravi a quelle più gravi.

Trattare le carie occlusali e interprossimali con le otturazioni

La forma più comune per trattare le carie di gravità medio/alta sono le otturazioni. Quando si subisce un'otturazione, il dentista perfora il dente affetto, rimuove i tessuti cariati al suo interno e completa il trattamento riempiendo lo spazio perforato con un apposito materiale che ripristina la forza della struttura dentale. La maggior parte delle otturazioni vengono realizzate con resina composita, ma possono essere impiegati anche altri materiali. È possibile otturare le carie occlusali, o carie sui denti posteriori, con materiali più resistenti come l'oro e l'argento. Per le carie interprossimali, o carie tra i denti, il tuo dentista può scegliere un'opzione esteticamente migliore e gradevole, applicando una resina composita sui denti visibili. A seconda della gravità e della posizione della carie, il tuo dentista saprà scegliere il metodo migliore per trattare le carie.

Recuperare i denti gravemente infetti con le corone

Per i casi più estremi di carie dentale, quando si perde troppa struttura dentale, il tuo dentista potrebbe decidere di ricorrere alle corone. A volte, un dente gravemente infetto richiede ampie otturazioni, che possono esporre i denti a rotture. Per trattare questo tipo di danni, il tuo dentista proverà a recuperare il resto del dente, riparandolo e infine coprendolo con una corona di lega o in porcellana.

Canalizzazioni: come risolvere le carie che danneggiano i nervi dentali

Quando la carie danneggia il dente andando troppo in profondità per essere trattata con i metodi precedenti, il dentista può proporre una canalizzazione. Quando la carie dentale si sviluppa attraverso lo smalto protettivo del dente, in genere si stabilisce attorno al nucleo del dente, nella dentina. La carie che penetra ampiamente nella dentina può danneggiare i nervi all'interno della radice del dente, rendendo necessaria una canalizzazione per risolvere il problema. Durante la procedura di canalizzazione, il tuo dentista estrarrà il nervo e il tessuto circostante di vasi sanguigni danneggiati, o polpa, e riempirà l'area con del sigillante endodontico. Se durante la procedura di canalizzazione viene rimossa un'ampia parte del dente, il dentista potrà decidere di applicare una corona sul dente affetto, alla fine della procedura.

L'estrazione come rimedio estremo

Quando i trattamenti precedenti non bastano per risolvere il problema della carie, l'estrazione dentale è solitamente l'ultima possibilità da provare. Si ricorre a questo metodo solo se la distruzione dei tessuti dentali può comportare un'infezione della mandibola. Per i denti facilmente accessibili, il dentista praticherà una semplice estrazione che non richiede incisioni, né anestesia generale. Un'estrazione dentale lascerà un'area edentula, o spazio fra i denti, che verrà colmata inserendo una protesi parziale, un ponte o un impianto.

Prevenire le carie

Fortunatamente, esistono metodi di prevenzione delle carie, come un'igiene orale quotidiana completa, per evitare di sottoporsi a uno di questi trattamenti. 

Lavati i denti ogni giorno per circa 2 minuti, spazzolando bene tutte le superfici dentali. Molti dentisti raccomandano gli spazzolini elettrici, perché dotati di tecnologia oscillante, rotante e pulsante, che rompe e rimuove la placca dai denti. Per uno spazzolamento più efficace, si può utilizzare uno spazzolino elettrico con testine avanzate, che rimuovono fino al 100% della placca in più rispetto a un normale spazzolino manuale. 

Ma soprattutto, i dentisti raccomandano l'uso di un dentifricio al fluoro, che ha dimostrato di prevenire notevolmente le carie, rinforzando i tessuti duri dei denti. Se c'è un alto rischio che tu possa soffrire di carie, il tuo dentista potrebbe consigliarti un collutorio al fluoro e l'utilizzo quotidiano del filo interdentale, per una sana igiene orale. Per un'ulteriore protezione dalle carie, chiedi al tuo dentista se alla prossima visita sarà necessario un trattamento professionale al fluoro.