FASI DELLA VITA - ADULTI

Dentiera: come prendersene cura

SUDDIVIDERE

Tre consigli per la cura delle protesi

Le protesi dureranno più a lungo e si adatteranno meglio se te ne prendi cura adeguatamente. Ricorda questi punti per tenere le protesi in ottime condizioni:

  • Pulisci le protesi tutti i giorni: Spazzola le protesi tutti i giorni nello stesso modo in cui spazzoleresti i denti, con una differenza chiave: evita il dentifricio. Molti dentifrici in commercio possono danneggiare le protesi. Usa invece una spazzola con setole morbide ideata appositamente per pulire le protesi, e acqua, per spazzolarne l'intera superficie, ma fai attenzione a non piegare nessun elemento. Risciacqua le protesi con acqua dopo ogni pasto. Puoi acquistare detergenti specifici per dentiere permettere in ammollo le protesi, ma questo non sostituisce lo spazzolamento: devi spazzolarle per rimuovere la placca.

  • Tratta correttamente le protesi: Riempi il lavandino con acqua o mettici un asciugamano piegato quando maneggi le protesi, in modo da non romperle nel caso dovessero caderci dentro. Quando non indossi le protesi, lasciale in ammollo in acqua fredda o in una soluzione per la pulizia delle protesi per evitare che si asciughino troppo. Fai attenzione alle soluzioni per la pulizia se le tue protesi hanno elementi metallici: le soluzioni potrebbero ossidare il metallo. Non mettere in ammollo le protesi in acqua calda: potrebbero deformarsi.

  • Rimuovi le protesi (complete o parziali) ogni sera: Questo permette al tessuto gengivale sottostante di riposare.

Come pulire le protesi

Sulle protesi può formarsi placca così come sui denti naturali. Se non viene rimossa ogni giorno, le protesi possono apparire meno bianche e splendenti. È importante anche pulire le protesi con una spazzola specifica e metterle in ammollo in una soluzione detergente ogni giorno per evitare cattivi odori.

  1. Pulisci le protesi su un lavandino pieno di acqua per evitare di danneggiarle se ti cadono.

  2. Risciacqua le protesi a fondo con acqua calda per rimuovere qualsiasi particella di cibo.

  3. Usa un detergente per protesi dentarie. (Dentifricio tradizionale, candeggina, aceto e sapone non sono ideati per la pulizia delle protesi e, in alcuni casi, potrebbero danneggiarle. I graffi sulle protesi diventano ricettacolo della sgradevole placca batterica, generando cattivi odori. Prodotti corrosivi come la candeggina possono persino far diventare bianche le parti rosa delle protesi.)

  4. Inumidisci una spazzola per protesi (non uno spazzolino a setole morbide) per pulire delicatamente tutte le superfici della protesi. Spazzolare troppo forte può danneggiare le parti in plastica o in metallo. Risciacqua e spazzola in acqua pulita e calda.

  5. Spazzola le gengive, la lingua e i tuoi denti naturali con un dentifricio al fluoro prima di reinserire le protesi. Questo aiuterà a rimuovere la placca dai denti, stimolerà la circolazione nella bocca e aiuterà a mantenere una buona salute orale.

  6. Risciacqua con un collutorio dopo aver spazzolato, per dare alla bocca una sensazione di freschezza.

Come rimuovere le protesi

  1. Sciacqua la bocca con acqua calda o con un collutorio.

  2. Riempi il lavandino con acqua calda per evitare di rompere le protesi se ti cadono.

  3. Rimuovi la protesi superiore posizionando il pollice contro i denti anteriori e premendo verso l'alto e all'esterno verso il tuo naso.

  4. Rimuovi la protesi inferiore tirandola lentamente mentre applichi un movimento rotatorio.

Se ti prendi cura delle protesi, dovresti poterle usare dai cinque ai sette anni prima di doverle sostituire. È importante andare dal dentista ogni sei mesi per verificare la condizione e la forma delle protesi e assicurarsi che non ci siano segni di irritazione o malattia parodontale, così che eventuali problemi possano essere risolti immediatamente.

Le protesi possono essere riadattate?

Vai regolarmente dal tuo professionista della salute dentale, su cui puoi contare per consigli e risposte a domande specifiche sull'igiene orale. Anche con la migliore cura, cambiamenti naturali nella bocca possono rendere necessario un rifacimento delle protesi dopo un certo numero di anni. Col passare del tempo, la cresta ossea su cui poggiano le tue protesi si ritira. Le protesi dovrebbero essere riadattate dopo qualche anno per riallinearle o ricreare la base, e ogni 5-10 anni si dovrebbero fare nuove protesi. Informa il tuo dentista o odontotecnico di qualsiasi cambiamento nel modo in cui funzionano le tue protesi o su come le senti. Un professionista può dirti se è necessario un adattamento, un riallineamento o nuove protesi.

Per ulteriori informazioni sulle protesi, visita www.dentalcare.it.