CONDIZIONI - TARTARO E PLACCA

Curettage e levigatura radicolare

SUDDIVIDERE

Che cos'è la pulizia sottogengivale?

Se soffri di un'ostinata parodontopatia, il tuo dentista potrebbe consigliarti un procedimento odontoiatrico chiamato pulizia sottogengivale per evitare che questa peggiori. La pulizia sottogengivale è il metodo non chirurgico più comune per trattare la parodontopatia, chiamata anche parodontite. Questa rimuoverà la placca e il tartaro dai denti e aiuterà le gengive a ritornare in salute. Tuttavia, se hai una malattia parodontale grave e la tua situazione richiede un intervento alle gengive, il dentista e il parodontista potrebbero consigliarti una pulizia sottogengivale ed una levigatura radicolare prima dell'intervento, oltre ad un'accurata pulizia dentale prima dell'operazione.

La pulizia sottogengivale è necessaria?

La placca ostinata, composta essenzialmente da batteri e responsabile della parodontopatia, tende ad accumularsi lungo il bordo gengivale e appena sotto di esso. Se le tue gengive si sono leggermente ritirate dai denti, potresti correre un rischio maggiore di parodontopatia e il tuo dentista potrebbe consigliarti una pulizia sottogengivale. La pulizia sottogengivale non è un intervento chirurgico, ma è un tipo di procedimento diverso dalla normale pulizia dentale, perché coinvolge la pulizia di aree dei denti che si trovano al di sotto del bordo gengivale.

Tipologia di strumenti per la pulizia sottogengivale

Esistono due tipi di strumenti per la pulizia sottogengivale e alcuni dentisti o igienisti dentali potrebbero utilizzare entrambi:

  • Pulizia sottogengivale con strumenti manuali.

    Il tuo dentista o il parodontista utilizzerà un ablatore dentale e una curette per rimuovere manualmente (ablazione) la placca dai denti. Dato che il dentista o igienista dentale non può vedere la placca, si affida al tatto per individuare le zone di accumulo del tartaro e i punti ruvidi.

  • Pulizia sottogengivale con strumenti a ultrasuoni.

    Gli strumenti ultrasonici per la pulizia sottogengivale rimuovono la placca dai denti grazie ad una punta in metallo vibrante che frantuma il tartaro e ad un gettito d'acqua che aiuta a rimuoverlo e a mantenere la punta pulita.

La pulizia sottogengivale è dolorosa?

Durante il procedimento di pulizia sottogengivale, il dentista o l'igienista dentale renderà insensibili le gengive e le radici dei denti con un'anestesia locale, ma la detartrasi dei denti e la levigatura radicolare provocano comunque un leggero fastidio. Il dentista o igienista dentale utilizzerà degli strumenti specifici per rimuovere i depositi più induriti dell'accumulo di placca (tartaro) dai denti, sia sopra che sotto il bordo gengivale. La levigatura radicolare consiste nell'appianare i punti ruvidi delle radici dei denti che possono provocare la parodontopatia intrappolando e ritenendo i batteri.

È possibile eseguire il procedimento completo in un'unica seduta, anche se, generalmente, si consiglia di trattare un quadrante (1/4 del cavo orale) o metà bocca a seduta. Dopo la pulizia sottogengivale e la levigatura, le gengive saranno intorpidite a causa dell'anestesia e in seguito potrebbero rimanere ancora un po' sensibili. Ma se segui un'igiene orale costante spazzolando i denti due volte al giorno e utilizzando il filo interdentale quotidianamente, le gengive ritorneranno presto ad essere ben salde, salutari e dal colore rosaceo.

Raccomandazioni sul procedimento di pulizia sottogengivale

Assicurati che il tuo dentista conosca la tua storia clinica completa prima che esegua il procedimento di pulizia sottogengivale e di levigatura radicolare. Il procedimento può introdurre batteri nel flusso sanguigno, quindi è necessario prendere precauzioni nel trattare la parodontopatia in persone che hanno un rischio maggiore di contrarre infezioni, come i soggetti con problemi cardiaci, epatopatie o un sistema immunitario compromesso a causa di una malattia, come l'HIV.