CONDIZIONI - ALTRE CONDIZIONI DENTALI

Ptialismo: definizione e trattamento

SUDDIVIDERE

Definizione di ptialismo - Cosa c'è da sapere

"Ptialismo" è una parola dal suono strano che indica un'eccessiva salivazione. Lo ptialismo può colpire chiunque ed è frequente nelle donne in gravidanza, soprattutto nel primo trimestre.

Lo ptialismo in gravidanza

Le gestanti che soffrono di forti nausee e malessere mattutino (hyperemesis gravidarum) sono più inclini a sviluppare lo ptialismo. La causa scatenante dello ptialismo in gravidanza non è ancora nota con certezza, ma si ritiene sia probabilmente riconducibile allo squilibrio ormonale. Inoltre, le nausee fanno sì che le donne tendano a deglutire meno, favorendo l'accumulo di saliva nel cavo orale. La pirosi e la nausea stimolano le ghiandole salivari a produrre più saliva con il fine di proteggere l'esofago e di lenire gola e bocca irritate dai frequenti episodi di vomito.

Trattamento dello ptialismo

Non esiste una cura unica per lo ptialismo. Tuttavia, le seguenti indicazioni potrebbero alleviare il fenomeno:

  • Spazzola i denti. In gravidanza è importante mantenere una corretta igiene orale per prevenire la parodontopatia. Spazzolare i denti e usare il collutorio diverse volte al giorno può contribuire a frenare l'eccessiva salivazione, facilitando la deglutizione.

  • Bevi acqua. Bere spesso piccoli sorsi d'acqua aiuta a deglutire l'eccesso di saliva senza peggiorare la sensazione di nausea.

  • Mangia sano. Cerca di mangiare meno e più spesso, evitando i cibi troppo ricchi di amido, come il pane bianco.

  • Prendi delle gomme da masticare. Masticare gomme non zuccherate o succhiare una caramella dura priva di zuccheri rende più semplice deglutire l'eccesso di saliva.